SCARICA IL DEPLIANT DEI B&B VAL in formato pdf!

BED AND BREAKFAST ALBERO DELLE FARFALLE A FRABOSA SOPRANA
Ecco il link diretto per scaricare una guida rapida ai migliori bed and breakfast della provincia di Cuneo che puoi portare sempre con te!

Santuari e certose in Provincia di Cuneo

>> domenica 4 luglio 2010

CAPPELLE GOTICHE e CERTOSE in Provincia di Cuneo
Boves , Valle Pesio, Bastia Mondovi, Val Casotto

BOVES - Santuario della Madonna dei Boschi: chi entra per la prima volta in questo Santuario ha quasi l'impressione di entrare in una pinacoteca, tanta è la ricchezza di pitture ad affresco: cronologicamente si inizia con la deliziosa e rasserenante Storia di Maria e di Gesù bambino, del Quattrocento gotico per continuare con il Giudizio Universale e il Racconto della Passione del Cinquecento manierista. Molto diverso il gusto che ha ispirato le decorazioni del Seicento e Settecento: finte architetture, festoni di fiori e foglie, angeli che popolano il cielo al centro del quale Maria è incoronata Regina. Ottimo esempio di arte sacra moderna è il nuovo altare in bronzo realizzato nel 2000.
CERTOSA DI PESIO  La Certosa di Pesio  è uno dei monumenti storici più interessanti e più insigni delle Alpi Marittime, che dallo spaccato dell'alto corso del Tanaro va al Col di Tenda e forma propriamente le Alpi Liguri, il cui punto dominante è l'erta cima del Marguareis (m. 2651), definito a ragione, per la configurazione della sua massiccia e nuda parete nord, "le Dolomiti del Piemonte". I resti scultorei, ora radunati in un portico nel cortile del chiostro superiore, come gli affreschi e gli stucchi abbastanza ben conservati della grande chiesa superiore, sono un piccolo segno del suo passato splendore. Da non perdere un pernottamento in Bed and Breakfast in completa integrazione con la natura.
BASTIA MONDOVI: Cappella di San Fiorenzo: Costruita sulla tomba del Santo agli inizi del II° millennio, fu dapprima "cappella del pellegrino" che si affacciava su una delle più importanti vie del sale e, attraverso l'immagine del grande San Cristoforo dipinto sull'ingresso, invitava i viandanti alla sosta. La sua semplice struttura racchiude all'interno un ciclo di affreschi così straordinario ed imponente da lasciare stupefatto il visitatore. Sono ben 326 mq. di affreschi realizzati a più mani dalle migliori scuole popolari del XV secolo; una "Bibbia dei poveri" che porta la data del 24 giugno 1472.
CERTOSA di CASOTTO oggi Castello Reale di Casotto: Il Castello di Casotto nasce in realtà come Certosa di Santa Maria, una tra le più antiche d'Italia. Da essa partirono alcuni monaci certosini per fondare, nel 1173, la forse più nota Certosa di Pesio. Agli inizi dell'800, a seguito dell'abolizione delle congregazioni religiose da parte di Napoleone, la Certosa vide il suo tramonto definitivo. Dopo alcuni decenni di saccheggi e abbandono, fu Carlo Alberto di Savoia ad acquistare l'immobile nel 1837 e ad iniziare la sua trasformazione in castello di caccia e residenza estiva.

Chicca gastronomica del percorso: il formaggio Raschera DOP da provare nelle mille ricette proposte dai migliori ristoranti locali
Bookmark and Share

0 commenti:

  © Blogger templates Sunset by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP