SCARICA IL DEPLIANT DEI B&B VAL in formato pdf!

BED AND BREAKFAST ALBERO DELLE FARFALLE A FRABOSA SOPRANA
Ecco il link diretto per scaricare una guida rapida ai migliori bed and breakfast della provincia di Cuneo che puoi portare sempre con te!

Castelli Tapparelli Lagnasco apertura 2013

>> venerdì 22 marzo 2013

La provincia di Cuneo è disseminata di castelli ottimamente conservati e prestigiose dimore storiche che raccontano e fanno rivivere i fasti e le atmosfere di epoche lontane. Immersi in contesti suggestivi, con l'arrivo del mese di marzo molte di queste strutture,  chiuse nel periodo invernale, riaprono al pubblico. Una di queste è costituita dal complesso dei  Castelli dei Marchesi Tapparelli D’Azeglio di Lagnasco aperto tutte le domeniche a partire da marzo 2013. 
Un'ottima occasione per un weekend alla scoperta dei castelli Cuneesi soggiornando in B&B a Lagnasco, oppure un B&B a Savigliano o  ancora un B&B a Manta.
Il complesso, noto anche come Castelli Tapparelli, ingloba in realtà tre diversi edifici nati sul finire dell’ XI° secolo e sviluppatisi fino al XVIII°. Il complesso è aperto tutte le domeniche fino al 24 novembre 2013, con orario dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.30. Nel costo del biglietto di 5 euro, ridotto 3 euro per ragazzi dai 6 ai 12 anni, è compresa la visita guidata; inoltre è possibile prenotare delle visite infrasettimanali per gruppi superiori a 15 persone. Riaprirà al pubblico anche la mostra d’arte contemporanea “Firme da Collezione”, inaugurata lo scorso ottobre, allestita nell’ala di ponente del complesso. Per informazioni: infi@castellidilagnasco.it, o al numero di telefono 345 5015789 (attivo dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.00).
Scopriamo qualcosa in più sul castello: innanzitutto la costruzione, che ebbe inizio intorno al 1100 come fortilizio difensivo, e che oggi corrisponde alla manica centrale. Nella prima metà del XIV° secolo, in un epoca caratterizzata da continue lotte territoriali e che vide come protagonisti anche gli Angiò, il primo nucleo dei Castelli venne ampliato e riorganizzato. Dimora ufficiale della signoria dei Tapparelli a partire dalla seconda metà del 1300, i Castelli videro nel XVI° secolo il periodo di maggior rinnovamento architettonico ed artistico. Sul finire del XIX° secolo Emanuele D’Azeglio Tapparelli, ultimo discendente della signoria, riportò sotto il suo controllo l’intero complesso negli anni condiviso con altre famiglie nobili. Alla sua morte, avvenuta nel 1890, i Castelli e le terre vennero messi a disposizione della comunità secondo la sua volontà. Dopo un lungo lavoro di riqualificazione del complesso, che ha riportato alla luce un inaspettato scrigno di meraviglie, il castello è stato aperto al pubblico oltre ad essere utilizzato per ospitare anche mostre e convegni.

Bookmark and Share

0 commenti:

  © Blogger templates Sunset by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP